martedì 28 aprile 2015

Roma tecnici news: istituito il COQUE, PdC telematico, nuovo regolamento edilizio

Oggi - anzi, ieri - è comparso questo trafiletto sul sito ufficiale di Roma Capitale, nel quale, in poche righe, si condensano novità che potremmo definire dirompenti da un certo punto di vista.

Ecco le novità contenute nel laconico comunicato, farcito con qualche mio doveroso commento di circostanza:
  • è stato istituito il nuovo regolamento del Comitato per la Qualità Urbana ed Edilizia (CoQUE) e, pertanto, decade il sistema in vigore finora che consentiva di depositare la domanda, per pura formalità, ed ottenere de facto il relativo parere. Se non sapete cosa è il CoQUE ed a cosa serve il relativo parere, potete leggere quest'altro mio post (se ne parla verso la fine del post). I membri del comitato verranno presto nominati, dunque in questi giorni è ancora in vigore la precedente procedura (si deposita e si ha automaticamente il parere positivo). Il "nuovo" CoQUE avrà come membri interni dei tecnici scelti dagli albi professionali di architetti, ingegneri e geometri, mentre un altro gruppo di membri sarà scelto dalle università romane ed un altro gruppo ancora sarà selezionato con avviso pubblico.
  • Roma Capitale sta per presentare "nei prossimi giorni" una nuova procedura per la presentazione telematica dei Permessi di Costruire. non è escluso, anzi è auspicabile, che si tratti di una piattaforma trasversale, magari ispirata a quella che si è vista in funzione per qualche mese per la DIA qualche anno fa, che consentirà, magari dopo un po di rodaggio iniziale, la presentazione telematica anche degli altri atti urbanistici (DIA, SCIA, CILA, CIL), facendo in modo che Roma Capitale finalmente sia adeguata alla normativa urbanistica nazionale che impone ai comuni di consentire anche l'invio telematico di tali atti. Se non è una rivoluzione, poco ci manca.
  • è in corso di redazione un nuovo Regolamento Edilizio. Quello attuale deriva sostanzialmente da quello del 1934, ed è stato integrato in alcuni punti più che altro per adeguarlo alle normative nazionali che man mano venivano pubblicate; è indubbio che risulti obsoleto sotto molti aspetti e manchevole di diverse istruzioni che oggi tali documenti dovrebbero avere. Chissà se si saranno ispirati a queste indicazioni fatte qualche anno fa dalla provincia di Roma che non mi sembravano malaccio.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento. verifica di essere "nell'argomento" giusto: ho scritto diversi post su vari argomenti, prima di commentare controlla che il quesito non sia più idoneo ad altri post; puoi verificare i miei post cliccando in alto nel link "indice dei post". I commenti inseriti nella pagina "chi sono - contatti" non riesco più a leggerli, quindi dovrete scrivere altrove: cercate il post con l'argomento più simile. In genere cerco di rispondere a tutti nel modo più esaustivo possibile, tuttavia potrei non rispondere, o farlo sbrigativamente, se l'argomento è stato già trattato in altri commenti o nel post stesso. Sono gradite critiche e più di ogni altro i confronti e le correzioni di eventuali errori a concetti o procedure indicate nel post. Se hai un quesito delicato o se non riesci a pubblicare, puoi scrivermi in privato agli indirizzi che trovi nella pagina "chi sono - contatti". Sul blog non posso (e non mi sembra giusto) pubblicare le mie tariffe professionali: scrivimi un email per un preventivo senza impegno. Grazie.